Corso di Castañuelas al CGA Arezzo Factory

corso nacchere2019 2 (2)

Le nacchere: un piccolo grande strumento con una lunga storia!

Le nacchere, o in spagnolo castañuelas, non appartengono al flamenco, ma al folclore.
Sicuramente il grande successo lo devono alle ballerine spagnole che le hanno fatte
conoscere al mondo. Tuttavia, in diverse versioni, la presenza delle nacchere si registra in
tutto il bacino del Mediterraneo, pensiamo alle castagnette nella tarantella, e le loro origini
vanno lontano nel tempo come dimostra il loro uso tra i greci e gli etruschi (i crotali).
Grande successo lo ebbero anche in epoca barocca per la loro capacità di stupire e creare
effetti. Infatti sono molto più versatili di quanto si pensi e nonostante le dimensioni ridotte il
loro suono si fa sentire in una gamma di nuances e combinazioni capaci di trasmettere
allegria, passione, ma anche tristezza. Guai a sottovalutarle! Possono accompagnare
qualsiasi tipo di musica: spagnola, flamenco, classica e pop.
Le nacchere sono uno strumento indipendente, da accompagnamento (danza, canto), un
valido mezzo per imparare la musica (esercizio ritmico) ed una buona base per avvicinarsi
poi ad altri strumenti. Si tratta inoltre di strumenti pratici, richiedono poco investimento e
cura, si possono portare anche in tasca.
In questo corso si imparano le nacchere come strumento musicale da concerto,
indipendente o da accompagnamento, attraverso la notazione nel bigramma, seguendo un
percorso strutturato. Il corso è adatto anche a coloro che si avvicinano alla musica per la
prima volta e ai bambini a partire da sei anni. Spesso vengono infatti proposte come
strumento di prima educazione musicale. Con un esercizio regolare sviluppano il senso del
ritmo, la flessibilità delle articolazioni delle dita (anche per riabilitazioni), la coordinazione e
la concentrazione. La curiosità, la motivazione e la costanza fanno il resto!